Video Regata Storica !!!

Dopo le polemiche riguardanti le decisioni prese dai giudici di gara Tonini e Fort durante l'ultima Regata Storica, decisioni dalle quali si sono dissociati altri due giudici, Ortis e Zennaro (vedi Gazzettino di giovedì 16 settembre), abbiamo ricevuto la segnalazione della presenza di un filmato su YOUTUBE con le immagini di quanto è accaduto duranta la gara. Come sempre il nostro sito mette a disposizione dei suoi visitatori quanto di piu' attuale ci sia nel mondo "vogaveneta" ed anche in questo caso pensa di rendere un gran servizio a tutti coloro che amano questo mondo. Tutti avranno modo di farsi una propria opinione avvalorata dalla forza delle immagini.


Sottolineiamo che pubblicando quanto sotto, non si vuole prendere posizione a favore di qualcuno ma soltanto mettere a disposizione "qualcosa" che fà parte di ciò che ci apassiona. Essendo il contenuto delle immagini e le didascalie che descrivono i fatti chiaramente di parte, ci dissociamo come sempre dalle frasi che possono essere ritenute offensive e siamo pronti ad ospitare qualsiasi intervento filmato o scritto da parte di chi la pensa diversamente.





VI INVITO A LASCIARE UN COMMENTO NEL BLOG DELLA REMIERA CASTEO!!! FATECI SAPERE LA VOSTRA OPINIONE!!!

Regata Burano Uomini - Il discorso della coppia D'Este - Tezzat

L'odierna Regata di Burano 2010. Sarà ricordata come quella dei ritiri! il celeste di Valentini-Sabbadin per indisposizione, la riserva, Vignotto-Cristante, che doveva prender parte alla gara sostituendoli, per indisposizione, uno degli equipaggi favoriti, D'Este-Tezzat, per l'eclatante protesta contro le decisioni prese dai giudici in gara e dai vari tribunali sportivi dopo il ricorso per le vicessitudini della Regata Storica. E' successo che la giuria, dopo la regolare estrazione dei numeri d'acqua, ha chiamato le gondole in gara al cordino per la partenza. Tutte si sono allineate eccezion fatta del verde di D'Este-Tezzat. Questi hanno puntato il motoscafo delle autirità comunali. Hanno consegnato due plichi. Il primo, una missiva inirizzata proprio al Dott. Roberto Panciera Assessore al Turismo e alla Tutela delle Tradizioni Comune di Venezia. Il secondo, indirizzato al Dott. Giorgio Orsoni Sindaco di Venezia, aveva lo stesso contenuto ed era corredato da due remetti di venti centimetri simboleggianti il ritiro dalle competizioni della coppia o per meglio dire: "Lei deve prendere in mano la situazione e fare qualcosa per salvare la tradizione delle regate". Ci siamo procurati il contenuto della lettera e speriamo in questo modo di togliere tutti i "perchè" che si sono posti tutti i tifosi presenti alla regata di oggi che non capivano cosa stava succedendo. E' stata consegnata da D'este e Redolfi Tezzat anche una lettera indirizzata alla propria tifoseria.
CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE LA LETTERA INDIRIZZATA
ALLE AUTORITA' COMUNALI (CTRL + PER AUMENTARE L'INGRANDIMENTO)
Discorso D'Este-Ivo verso il Sindaco

CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE LA LETTERA INDIRIZZATA
AI TIFOSI (CTRL + PER AUMENTARE L'INGRANDIMENTO)
Discorso D'Este - Ivo verso i tifosi
QUESTA LA CONSEGNA DEI FOGLI....

La consegna dei fogli nel pontone delle autorita


REGATA DI BURANO: DUE GIORNATE DI SQUALIFICA INFLITTE A D'ESTE-TEZZAT

La Nuovala Nuova di Venezia — venerdì 08 ottobre 2010

Altre due giornate di squalifica per D’Este e Tezzat. Una stagione da dimenticare questa che si è appena conclusa per i due campioni. La commissione di disciplina ha usato la mano pesante, dopo aver esaminato i filmati e i rapporti dei giudici di gara. Nonché la lettera consegnata dai due il giorno della regata di Burano.  Invece di partecipare all’ultima regata della stagione, Giamapolo D’Este e Ivo Redolfi Tezzat avevano scelto la strada della protesta clamorosa. Ancora contrariati dalla decisione dei giudici di squalificarli durante la Regata Storica dei gondolini - per somma di ammonizioni - i due avevano consegnato sul pontile una lettera aperta al sindaco Orsoni in cui chiedevano di mandare a casa tutti i giudici per le «ingiustizie subite». Secondo Ivo e Giampaolo non ci sarebbero stati elementi per dare loro quattro richiami e quindi, come da regolamento, la squalifica in gara. Evento poco comune in Storica. La regata l’avevano vinta i Vignotto, e il dibattito con le relative polemiche è ancora ben vivo.  Adesso la commissione di disciplina (Giulio Gidoni, Alvise Bragadin e Cesare Peris) li ha ritenuti responsabili di comportamenti poco rispettosi della giuria e dei regolamenti di gara. Due regate di squalifica, che dovranno scontare nella stagione 2011 saltando le gare di Mestre su caorline e della Sensa su gondole a quattro remi. E il ritiro delle indennità di allenamento, che va ad aggiungersi alla sospensione del premio per non aver partecipato alla regata. L’ennesima ingiustizia, secondo i diue campioni. Che hanno già annunciato ai loro tifosi l’intenzione di ritirarsi definitivamente dalle gare. Intanto continuano la loro campagna difensiva, mostrando a tifosi e amici i video girati dalla giuria durante la gara che dimostrerebbe il loro comportamento corretto. Opinione che naturalmente i giudici di gara non condividono affatto (a.v.)


VESPORT
La Commissione di Disciplina ha comminato due giornate di squalifica a Tezzat-D'Este, dopo il rifiuto di partire alla Regata di Burano.Sospesa anche l'indennità di allenamento oltre al ritiro dei premi per la mancata partenza. Le giornate di squalifica dovranno essere scontate nella Regata di Mestre (caorline) e in quella della Sensa (gondole a quattro remi) 2011, ammesso che i due notissimi regatanti rivedano la decisione di smettere l'attività.

La consegna dei fogli alla giuria

Lettera Associazione Regatanti al Sindaco e Assessore - 9 Ottobre 2010

Venezia, 9 ottobre 2010

Al signor Sindaco del  Comune di Venezia

Avv. Prof. Giorgio Orsoni

Al sig. Assessore al Turismo e alla Tutela delle Tradizioni

Dott. Roberto Panciera

LO R O   S E D I


L’Associazione Regatanti, preso atto della attuale situazione di crisi che investe sotto il profilo burocratico funzionale il mondo delle regate comunali, ma con la fiducia dettata dall’emergere sempre più numeroso di nuove leve che garantiscono un futuro in espansione, chiede a tutte le parti interessate (Ufficio regate, Giudici, Commissione tecnica, Commissione di disciplina) uno sforzo congiunto per adeguare tutto l’apparato alle esigenze che  la moderna competitività esige e merita.

Nel ringraziare tutti coloro che in questi ultimi tempi hanno sacrificato tempo ed energie per consentire lo svolgimento delle regate, l’Associazione auspica un immediato “volta pagina” che, attraverso l’azzeramento e la riorganizzazione di tutti gli organismi preposti, consenta a tutte le parti interessate di intraprendere con nuovi stimoli e rinnovato entusiasmo, ma sopratutto con mezzi più adeguati, un percorso comune nell’interesse di Venezia e della voga, che costituisce una delle sue più eccellenti tradizioni.

L’Associazione, nel frattempo, si attiverà per raccomandare agli stessi regatanti un maggior autocontrollo nel rispetto degli avversari e delle regole.

L’ Associazione chiede in particolare all’Assessore, che ha dimostrato in questa sua prima stagione un notevole interesse per il mondo delle regate, ed al quale quindi ci rivolgiamo con fiducia:

-  la riorganizzazione dell’Ufficio Comunale per le regate, attualmente anche “decapitato” da pensionamenti del personale, in modo che lo stesso possa servire da effettivo ed efficace supporto a tutti gli organismi interessati;

-  la indizione di una “leva” e di una relativa scuola per Giudici di gara, in collaborazione con i responsabili delle società sportive e con gli stessi regatanti che fin d’ora garantiscono tutta la loro collaborazione per agevolare l’istruzione e l’ avviamento degli aspiranti;

-  il completamento della riforma del regolamento per le regate;

-  una anticipata programmazione dell’intero calendario delle manifestazioni, in modo che entro l’anno siano già definiti tutti gli aspetti organizzativi delle regate dell’anno successivo, Storica compresa, e ciò anche ai fini di poter meglio sfruttare le risorse economiche che una tempestiva organizzazione può essere in grado di più ampiamente catalizzare, anche attraverso adeguate sponsorizzazioni.

Per la realizzazione di questi programmi, nella attuale situazione di “stallo”, appare quindi opportuna la nomina di un “Commissario Straordinario” che, nel coordinare le varie forze interessate, apra la strada per una futura stagione al passo con le esigenze che il mutamento dei tempi necessariamente richiede.

L’Associazione Regatanti comunque fin d’ora garantisce il proprio apporto e la propria collaborazione per tutto quanto potesse risultare utile per il conseguimento degli obbiettivi indicati.

Cordiali saluti

Il Consiglio direttivo dell’Associazione Regatanti

Federazione Voga Veneta o FICSF? Ecco cosa ne pensano fuori da Venezia

Emmanuele Novo

Dal sito personale di Emmanuele Novo: A modo mio - il mondo della voga veneta (e non solo) da un'altra prospettiva

Mi chiedo se tutti gli appassionati veneziani, anche coloro che sostengono Giusto, sono a conoscenza di quanto sta accadendo.
Riporto una lettera aperta a tutti i presidenti delle società di voga in piedi, escluse le società veneziane "coordinamentate".

(quanto riportato in seguito è il contenuto della lettera che a breve si potrà leggere anche sul sito www.ficsf.it, al limite in basso ci sono le immagini del documento originale)
FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO SEDILE FISSO
CANOTTAGGIO PER TUTTI

dicembre 2010
Lettera Aperta a tutte le associazioni remiere italiane di Voga in Piedi

Gentili ass.ni di Voga in Piedi,
in seguito all'incontro tenuto a Padova il 4 dicembre 2010, la FICSF ed il Comitato Federale incaricato di coordinare il progetto si sentono in dovere di precisare su alcuni punti fondamentali, lanciando un invito all'unità ed alla cooperazione.

LEGGI TUTTA LA LETTERA DIRETTAMENTE DAL SITO DI EMMANUELE NOVO!!

Richiesta concessione d'uso imbarcazioni da regata - anno 2011

Si comunica che la Stagione Remiera Comunale 2011 si articolerà indicativamente nelle seguenti date:

22 Maggio - regata di Mestre

5 Giugno - regata de “La Sensa”

29 Maggio - regata di S. Erasmo

26 Giugno - regata di Ss. Giovanni e Paolo

3 Luglio - regata di Murano

10 Luglio - regata di Malamocco

17 Luglio - regata di Redentore

7 Agosto - regata di Pellestrina

4 Settembre - regata Storica

18 Settembre - regata di Burano


Il giorno 12 Giugno si svolgerà la tradizionale Vogalonga, e nel pomeriggio il Palio delle Antiche.

Per quanto concerne la concessione d'uso delle imbarcazioni da regata di proprietà dell’Amministrazione Comunale, si comunica che le richieste di concessione dovranno essere presentate entro il 26 febbraio p.v. e dovranno indicare la/le data/e in cui si svolgeranno le manifestazioni remiere organizzate dalle società e dovranno essere corredate da:

  • versamento di €. 10,33= all'atto della presentazione della domanda;
  • versamento di €. 103,29= quale deposito cauzionale per ciascuna muta (da consegnare al Servizio Tutela Tradizioni prima del ritiro delle imbarcazioni presso il cantiere comunale);
  • versamento di €. 50,00= quale copertura assicurativa per ciascuna muta (da consegnare al Servizio Tutela Tradizioni prima del ritiro delle imbarcazioni presso il cantiere comunale).

I bollettini di conto corrente postale sono disponibili esclusivamente presso la Direzione Turismo -  Servizio Tutela Tradizioni – S. Marco 1529 (Corte Contarina) - Venezia.
Le imbarcazioni dovranno essere:
  • ritirate nella giornata di mercoledì dalle ore 8,00 alle ore 12,00 e dalle ore 13,00 alle ore 16,00 presso il cantiere comunale delle Terre Perse al Lido di Venezia;
  • riconsegnate nella giornata del lunedì successivo alla manifestazione dalle ore 8,00 alle ore 12,00 e dalle ore 13,00 alle ore 16,00 presso il cantiere comunale delle Terre Perse al Lido di Venezia;

In caso di danni alle imbarcazioni, il fruitore dovrà sostenere l’onere di una franchigia di €. 200,00= per sinistro.
In caso di ritardo nella riconsegna delle imbarcazioni, si applicherà un sanzione di € 50,00= per ogni giorno ritardo e l’esclusione da future concessioni per l’anno in corso e per l’anno successivo.

NELLE RICHIESTE DI CONCESSIONE DELLE IMBARCAZIONI, SI DOVRANNO CHIARAMENTE INDICARE I DATI UTILI PER LA RESTITUZIONE DEI SUCCITATI DEPOSITI CAUZIONALI: RAGIONE SOCIALE, SEDE LEGALE, P. IVA/ CODICE FISCALE e CODICE IBAN (NEL CASO DI SOCIETA’/ASSOCIAZIONI ETC…), DATI ANAGRAFICI, CODICE FISCALE E CODICE IBAN (NEL CASO DI PERSONE).
IN NESSUN CASO I DEPOSITI CAUZIONALI POTRANNO ESSERE RESTITUTITI A SOGGETTI DIVERSI DA QUELLI CHE RISULTANO SULLE RICEVUTE DI VERSAMENTO DEI BOLLETTINI DI CONTO CORRENTE POSTALE.
SI PREGA INOLTRE DI COMUNICARE EVENTUALI CAMBIAMENTI DI INDIRIZZO O DI NUMERI DI TELEFONO/FAX. SE PRESENTE, SI PREGA DI FORNIRE ANCHE IL PROPRIO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA.

BR>Il Dirigente

Convocazione assemblea associazione regatanti

Associazione Regatanti


AVVISO DI CONVOCAZIONE

DELL’ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI

Lunedì 5 marzo 2012 ore 17.30

Presso la sede dell’Ass. Naz. Alpini in Venezia

San Marco – Ascensione 1260

E’ convocata per lunedì 5 marzo 2012 alle ore 17.00 in prima convocazione ed alle ore 17.30 in seconda convocazione l’assemblea generale degli iscritti presso la sede cortesemente messa a disposizione dall’Ass. Naz. Alpini in Venezia San Marco 1260 per discutere e deliberare sul seguente


ORDINE DEL GIORNO

  1. 1)Relazione del presidente sull’attività svolta nel corso del 2011;
  2. 2)Relazione del tesoriere ed approvazione del bilancio;
  3. 3)Prospettive per la stagione remiera 2012;
  4. 4)Raccolta delle proposte e suggerimenti per una miglior taratura del sistema di punteggio degli atleti, per l’ordine di partenza degli equipaggi alle selezioni e per le modalità di effettuazione delle selezioni dei gondolini;
  5. 5)Proposte e suggerimenti per una miglior impostazione della stagione entrante, con particolare riferimento ai rapporti con l’Assessorato, con il pubblico dei potenziali spettatori, con gli eventuali sponsor privati e con i giudici di gara.

 

Tutti coloro che hanno ricevuto l’avviso di convocazione sono invitati a darne notizia al maggior numero di interessati possibile (compagni di barca, avversari, ecc.) in modo da consentirci di supplire ad eventuali inefficienze del sistema di spedizione degli avvisi.

 

 

Venezia, 21 marzo 2012

 

Il presidente

(Benito Vignotto)

Calendario stagione remiera 2012

CLICCA PER INGRANDIRE!!!presentazione calendario regate 2012

ALLEGATO:Calendario Regate 2012

ASSOCIAZIONE REMIERA VOGAEPARA BURANO
c.f. 94003470278

© Kevin Lucich vogaepara.it 2008 ~ 2018

Copyright & Privacy

Valid XHTML 1.0 Transitional     Valid CSS!